Gb, sicurezza informatica: persi i dati di 30.000 detenuti

venerdì 22 agosto 2008 12:55
 

LONDRA (Reuters) - I dati personali di tutti i detenuti delle carceri di Inghilterra e Galles sono andati perduti da parte di una società di consulenza del governo nell'ultimo caso di violazione della sicurezza informatica in Gran Bretagna.

La polizia è stata subito contattata quando la società di consulenza che lavorava per il governo ha perso uno stick di memoria in cui erano contenuti nomi e date di nascita di 33.000 detenuti con sei o più condanne e di tossicodipendenti inseriti in programmi di riabilitazione.

L'accaduto segue episodi analoghi nel Regno Unito, in cui sono andati persi documenti segreti di intelligence, informazioni riguardanti milioni di richiedenti di assegni familiari e dati su neopatentati.

Lo scorso anno, il primo ministro Gordon Brown ha dovuto ordinare una revisione urgente dopo che il fisco aveva detto di aver perso i dati di 25 milioni di persone, esponendole al rischio di frode e furto d'identità.

Il ministero dell'Interno ha riferito di aver criptato i dati dei prigionieri prima di consegnarli al Pa Consulting Group, azienda di consulenza manageriale di Londra, da cui non è ancora stato possibile avere un commento.

Il ministero dell'Interno ha inoltre ordinato un'indagine immediata sull'accaduto.

 
<p>Detenuto in un carcere britannico, in un'immagine d'archivio. REUTERS/Stephen Hird (Gran Bretagna)</p>