Microsoft non vede motivo per aumentare offerta su Yahoo

martedì 1 aprile 2008 12:11
 

SAN FRANCISCO (Reuters) - Microsoft non vede il motivo per aumentare l'offerta di 44,6 miliardi di dollari fatta due mesi fa per l'acquisizione di Yahoo, secondo fonti vicine ai piani di Microsoft.

"Perché Microsoft dovrebbe andare contro i suoi interessi? La compagnia non ne vede il motivo", ha detto una delle fonti, che hanno chiesto di restare anonime perché non autorizzate a rilasciare dichiarazioni per conto della società.

Un portavoce di Yahoo ha rifiutato commenti.

Dirigenti di Microsoft e Yahoo, aveva riferito un'altra fonte a Reuters nei giorni scorsi, si sono incontrati una volta per discutere della possibile fusione tra le due società, dopo l'offerta da 31 dollari per azione lanciata da Microsoft su Yahoo il 31 gennaio scorso.

Da allora, Yahoo ha preso contatti anche con News Corp di Rupert Murdoch e la divisione Aol di Time Warner.

Nonostante opinioni apparse su vari blog secondo cui Microsoft starebbe pensando di incrementare la propria offerta, una delle fonti ha detto che Microsoft non ne sente la necessità, perché non sono emerse proposte alternative credibili.

Yahoo ha rifiutato l'offerta di Microsoft, attualmente valutata intorno a 42 miliardi di dollari, dichiarando, in febbraio, che essa "sottovaluta" la compagnia.

 
<p>Uno stand di Microsoft ad Hannover. REUTERS/Hannibal Hanschke</p>