Obama Girl e fan di Britney tra video 2007 più visti su YouTube

venerdì 28 dicembre 2007 10:23
 

NEW YORK (Reuters) - Video di un'autoproclamatasi "Obama Girl", di un ammiratore in lacrime che difende appassionatamente Britney Spears e dell'attacco di una mandria di bufali contro i leoni che avevano assalito un loro cucciolo sono tra i videoclip più popolari visti quest'anno su YouTube.com.

I video più popolari non sono solo quelli visti milioni di volte su YouTube.com, sito che consente di pubblicare in rete i propri video. La classifica diffusa ieri da YouTube prende in considerazione anche i clip più condivisi, più discussi e con la valutazione più alta per determinare quali siano i video che hanno fatto più pensare e dibattere.

Tra i preferiti dell'anno il video di una "Obama Girl", creata da Barely Political, con una giovane attraente che professa il proprio amore per il candidato democratico alle presidenziali senatore Barack Obama. E' stato visto più di quattro milioni di volte e molte altre in tv dove è stato riproposto in notiziari e talk show.

Se il video della Obama Girl è un caso di satira politica, meno chiaro lo scopo di quello realizzato da Chris Crocker col suo clip "Leave Britney Alone" di settembre, che è un primo piano dell'ammiratore della cantante, che scoppia in lacrime durante una difesa della sua diva accusando media e fotografi di perseguitarla mentre Spears passa da uno scandalo all'altro sui tabloid.

Secondo YouTube il clip di due minuti è stato visto più di 14 milioni di volte ed è il quarto più commentato di sempre nella storia di YouTube.

In termini di popolarità, una combinazione di stile dilettantesco, pazienza e tempestività ha fatto il successo degli otto minuti di "Battle at Kruger", così coinvolgente da esser stato visto più di 21 milioni di volte su YouTube.

Filmato da Jason Schlosberg nel corso di un safari in Sudafrica nel Kruger National Park, proposto da ABC News e Time, con un documentario in arrivo su National Geographic Channel la prossima primavera, il video riprende un'emozionante scena, con i leoni che aggrediscono un piccolo bufalo, contendendolo ad un coccodrillo, e la mandria che dopo un po' prende coraggio e in gruppo carica i felini riuscendo a strappare loro il piccolo che sembrava ormai condannato.