QPay punta a rendere più rapidi e sicuri pagamenti elettronici

martedì 4 dicembre 2007 12:40
 

MILANO (Reuters) - Un nuovo prodotto ancora in via di certificazione, consentirà di semplificare le procedure di pagamento elettronico permettendo ai punti vendita di gestire in modo centralizzato le operazioni dei diversi registratori di cassa, rendendole più veloci e sicure.

E' quanto si ripropone Quercia Software, società del Gruppo Unicredit, leader nel settore dei servizi di e-banking e dei pagamenti elettronici, con il lancio di "QPay", di cui ha dato notizia in una nota.

Obbiettivo, facilitare la gestione, da un unico punto centralizzato, dei pagamenti con carte di credito e di debito, a banda magnetica e a microchip, per le barriere di cassa della grande distribuzione organizzata. Ma anche maggiore rapidità nelle operazioni rispetto ai più recenti standard in materia, (microcircuito/Cogeban), integrando front-office e contabilità, gestendo carte privative, multibanca e back-up di banca, in modo indipendente dai fornitori di applicazioni/HW di Front-office, dai fornitori di Pin-pad o POS, dai fornitori di Rete TLC.

Un sistema, dice Quercia Software, che garantisce le massime prestazioni dei processi autorizzativi, puntando a standardizzare la connessione verso le banche acquirer.

"La centralizzazione e la virtualizzazione dei servizi svolgono un ruolo essenziale per ridurre i costi di gestione e garantire la massima continuità di servizio e il minor tempo di risposta delle transazioni di pagamento", dice nella nota Fausto Bolognini, direttore generale di Quercia Software.

"Per raggiungere questi obiettivi cruciali per ogni catena è importante avere il pieno controllo di tutte le componenti della catena di servizio (Terminale POS o Pin-pad, connetività, processing di concentrazione e processing acquiring di banca, scambio dati con applicativo di front-office). QPay è in grado di soddisfare tutti questi desiderata".

Secondo Quercia Software, QPay può rispondere alle esigenze non solo della grande distribuzione, ma anche di altri esercenti quali centri commerciali, casinò, sale Bingo, parchi divertimenti, franchising, piccoli punti vendita e tutti gli esercenti che necessitano di integrazione con un sistema di pagamento centralizzato.