Voyager 2 scopre che sistema solare ha una forma "intaccata"

martedì 11 dicembre 2007 11:55
 

SAN FRANCISCO (Reuters) - La navicella spaziale della Nasa Voyager 2 ha scoperto che il nostro sistema solare non è rotondo ma ha una forma "intaccata" dal locale campo magnetico interstellare dello spazio profondo. Lo hanno rivelato scienziati spaziali.

I dati sono stati raccolti dalla navicella nel corso del suo viaggio di 30 anni ai confini del sistema solare, quando ha attraversato una regione denominata termination shock (colpo terminale), hanno detto, dimostrando che l'emisfero meridionale dell'elisofera del sistema solare ha rientranze o è "intaccata".

Voyager 2 è la seconda navicella a raggiungere questa regione del sistema solare dopo Voyager 1, che era entrata nella parte settentrionale della guaina solare nel dicembre 2004.

Il termination shock è un'area turbulenta molto oltre l'orbita di Plutone dove i venti solari emessi da Sole sono significativamente rallentati scontrandosi con il gas sottile dello spazio interstellare. I venti solari soffiano in tutte le direzioni dal Sole formano quella che un tempo si pensasse fosse una bolla, l'eliosfera.