Voto, Berlusconi non farà comizi in piazza per paura attentati

lunedì 14 gennaio 2013 16:25
 

FIRENZE (Reuters) - L'ex premier e leader della coalizione di centrodestra Silvio Berlusconi non terrà comizi in piazza durante la campagna elettorale, come in passato, per il timore di attentati.

Lo ha rivelato oggi lui stesso nel corso della registrazione di un'intervista televisiva.

"C'è forte preoccupazione da parte di certe autorità nei miei confronti", ha detto Berlusconi durante l'intervista a Italia 7, che andrà in onda questa sera alle 21.

"Mi hanno pregato di non andare a fare discorsi nelle piazze: lei sa che ci fu un tenativo di uccidermi, e adesso con l'odio che circola a piene mani mi è stata espressa, da coloro che hanno la responsabilità della mia scorta, questa preoccupazione", ha detto il presidente del Pdl rispondendo all'intervistatore.

Il 13 dicembre del 2009 Berlusconi rimase ferito al volto in seguito al lancio di un pesante souvenir da parte di un contestatore, attentatore che poi fu perdonato pubblicamente dal Cavaliere mesi dopo.

"Se poi deciderò definitivamente di recarmi nelle varie Regioni, mi è stato suggerito di fare interventi pubblici in teatri o in palazzi dei congressi", ha aggiunto.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

L'ex premier Silvio Berlusconi. REUTERS/Remo Casilli