Auto, pesa sciopero bisarche, oggi incontro

venerdì 23 marzo 2012 16:51
 

MILANO (Reuters) - Mentre le associazioni di categoria fanno i conti sulla perdita di consegne di auto, in seguito allo sciopero delle bisarche, stimata in 60.000 unità a marzo, si incontrano oggi a Milano piccoli e grandi operatori del settore per trovare un'intesa.

ANITA, l'associazione dei grandi trasportatori dice che le proteste sono diventate violente con lanci di sassi e minacce ai conducenti che lavorano. Trasporto Unito annuncia un incontro organizzato all'ultimo minuto oggi a Milano tra piccoli e grandi operatori del settore.

"Prevediamo un calo stimato al 40% delle consegne pianificate per il mese di marzo, la perdita è di circa 60.000 vetture di cui 40.000 di produttori stranieri e 20.000 di produzione nazionale", dice il direttore generale Unrae Romano Valente.

Il mese di marzo ha subito l'impatto della crisi economica e dello sciopero delle bisarche.

Fiat ha detto oggi che l'astensione dal lavoro sta creando forti danni al settore e ha annunciato per la prossima settimana fermate produttive degli stabilimenti di Cassino e Pomigliano per complessivi 5 giorni.

Una settimana fa denunciava un calo della produzione per 20.000 veicoli, affermando che ci sarà un impatto negativo di circa il 10% sulle quote di mercato di marzo.

A inizio mese Unrae aveva previsto vendite marzo a 150.000 veicoli, in calo del 20% sullo scorso anno.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

Una bisarca in un'immagine d'archivio REUTERS/Fabian Bimmer