Camera approva disegno di legge con prescrizione breve

mercoledì 13 aprile 2011 20:25
 

ROMA (Reuters) - La Camera ha approvato stasera, tra i boati di disapprovazione del centrosinistra, il disegno di legge che prevede tempi di prescrizione dei reati più brevi per gli incensurati.

Il provvedimento è passato con 314 sì e 296 no.

Ora il tempo della prescrizione è di norma pari alla pena massima prevista per il reato più un quarto per via delle interruzioni. La nuova norma prevede di ridurre da un quarto ad un sesto questo aumento automatico della prescrizione, ma soltanto per gli incensurati contro i quali non sia già stata pronunciata una sentenza di primo grado.

Della legge potrebbe beneficiare, tra gli altri, il presidente del consiglio Silvio Berlusconi, perché la "prescrizione breve" accorcerebbe di otto mesi il processo Mills in cui lui è imputato per corruzione giudiziaria, rischiando di farlo finire prima della sentenza di primo grado.

Il provvedimento, già noto come "processo breve" ha cambiato sostanzialmente di contenuto in questo passaggio alla Camera, dove è spuntata la norma sulla prescrizione e sono state cancellate quelle che prevedevano l'estinzione automatica dei processi che superavano una certa durata.

Ora il ddl tornerà al Senato per l'approvazione definitiva.

(Roberto Landucci)

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

<p>Il premier Silvio Berlusconi e il Guardasigilli Angelino Alfano. REUTERS/Alessandro Bianchi</p>