PUNTO 1-Risparmio gestito, deflussi per 2,7 mld a febbraio

lunedì 26 marzo 2012 18:32
 

* Persi da inizio anno 6,7 mld, 4,9 mld sui fondi

* Sottoscrizioni obbligazionari per 1,47 mld (Aggiunge commento in quinto paragrafo)

MILANO, 26 marzo (Reuters) - Febbraio rallenta i deflussi mensili, grazie alla raccolta positiva dei fondi obbligazionari, ma l'emorragia dal sistema del risparmio gestito in Italia non accenna a fermarsi. Anche a febbraio il saldo è negativo per 2,7 miliardi dopo le fuoriuscite per quasi 4 miliardi del primo mese del 2012.

Queste le indicazioni preliminari sull'industria fornite oggi da Assogestioni.

I riscatti sulle gestioni collettive, pari a 1,7 miliardi, continuano a pesare sull'andamento della raccolta; ma anche le gestioni di portafoglio non sono immuni dalla fuga: a febbraio se ne sono andati circa un miliardo di euro, in peggioramento rispetto ai circa -800 milioni di gennaio.

A livello di fondi, i riscatti si concentrano sui prodotti di liquidità (-1,58 miliardi) che continuano a soffrire la concorrenza dei rendimenti offerti dai conti di deposito delle banche affamate di liquidità. Mese positivo, viceversa, per i fondi obbligazionari che vedono sottoscrizioni - per 1,47 miliardi circa - per la prima volta in oltre un anno.

"Questo dato positivo si spiega, da un lato, perchè adesso sono disponibili per il retail prodotti global bond di case estere prima riservati solo agli investitori istituzionali e, dall'altro, per il clima più disteso sui mercati del debito europeo che ha consentito alle reti di spingere gli obbligazionari", spiega Simone Calamai, AD di Fundstore. Il buon andamento dei mercati finanziari del mese di febbraio trova riflesso nell'aumento del patrimonio, salito a 966 da 948 miliardi.

Segno meno per tutte le altre categorie; in termini di domiciliazione, a febbraio i fondi di diritto italiano si assumono tutto l'onere dei deflussi per 2,267 miliardi. Raccolta positiva, viceversa, per quelli di diritto estero, che vedono entrate per quasi 600 milioni.

Fra i maggiori gruppi di gestione in Italia spicca l'andamento in controtendenza di Generali e Mediolanum , oltre che delle francesi Bnp Paribas e Axa .

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia