Brown e Sarkozy chiedono più trasparenza alle banche

lunedì 24 marzo 2008 12:52
 

LONDRA (Reuters) - Il primo ministro britannico Gordon Brown e il presidente francese Nicolas Sarkozy inviteranno questa settimana le banche a svelare immediatamente le svalutazioni dovute alla crisi globale del credito.

Lo hanno riferito oggi funzionari britannici, precisando che i due leader sono sempre più preoccupati che la fiducia nei mercati finanziari venga colpita dalla scala di debiti cattivi sui registri delle banche, che alcuni stimano in 600 miliardi di dollari.

Sarkozy terrà un incontro con Brown giovedì, durante una visita di due giorni in Gran Bretagna ospite della regina Elisabetta.

I due leader "chiederanno una maggiore trasparenza nei mercati finanziarie e, come primo passo, una piena e immediata rivelazione del valore delle svalutazioni da parte delle banche", spiega l'ufficio di Brown in una nota.

La crisi bancaria, soprattutto il collasso della banca Usa Bear Stearns, ha dimostrato "la scala del problema e gli effetti sulla stabilità del mercato della difficoltà di valutare assett e svelare prestiti", aggiunge la nota.

I due chiederanno inoltre più colloqui con gli Stati Uniti e altri paesi su "misure per promuovere la stabilità finanziaria" in forum come il G7, il Fondo monetario internazionale e la Banca mondiale, precisa l'ufficio di Brown.

Brown, Sarkozy e i leader di Germania e Italia si sono incontrati a Londra a gennaio per discutere della crisi finanziaria.

 
<p>Il presidente francese Nicolas Sarkozy (in basso) e il premier britannico Gordon Brown. REUTERS/Thierry Roge</p>