Israele, Renault-Nissan produrrà auto elettriche su larga scala

lunedì 21 gennaio 2008 16:21
 

GERUSALEMME (Reuters) - Il gruppo Renault-Nissan ha annunciato oggi di aver siglato un accordo per dare il via alla produzione di massa di automobili elettriche nell'ambito di un progetto per sviluppare fonti alternative di energia guidato da Israele.

L'amministratore delegato di Renault-Nissan Carlos Ghosn ha spiegato che i veicoli elettrici saranno disponibili dal 2011. "Sarà la macchina più ecologica sul mercato tra quelle prodotte su larga scala", ha detto nel corso di una cerimonia nell'ufficio del primo ministro israeliano Ehud Olmert.

L'investimento iniziale di 200 milioni di dollari nel progetto è guidato da Israel Corp e include la banca d'investimento Morgan Stanley e investitori privati.

La macchina avrà un'autonomia di 100 km su strade cittadine e 160 su strade a percorrenza veloce.

Ghosn ha spiegato che la macchina può accelerare da zero a 100 km in 13 secondi e può andare al massimo a 110 km orari.

 
<p>Il primo ministro di Isreaele Ehud Olmert (in mezzo) con l'amministratore delegato di Nissan-Renault Carlos Ghosn (a destra) e Shai Agassi, fondatore del progetto della macchina elettrica in Israele. REUTERS/Ronen Zvulun (JERUSALEM)</p>