Derivati, Gdf: in corso 21 indagini per oltre 9 miliardi euro

mercoledì 26 gennaio 2011 16:19
 

MILANO, 26 gennaio (Reuters) - Il comandante generale della Guardia di Finanza ha detto oggi che sono in corso 21 indagini per finanziamenti collegati ai derivati di copertura che interessano una cinquantina di enti territoriali.

"Sono in corso attualmente 21 indagini che interessano complessivamente 51 enti territoriali -- 8 Regioni, 2 Province e 41 Comuni -- per finanziamenti collegati ai derivati di copertura per un ammontare di 9 miliardi e 72 milioni di euro", ha spiegato oggi alla Commissione finanze della Camera il comandante generale delle Fiamme gialle, Nino Di Paolo, come riferito da un funzionario dalla Gdf.

Di Paolo ha detto anche che la Gdf ha aumentato il proprio impegno nel campo delle frodi finanziarie.

"E' sensibile il tema del ricorso a strumenti finanziari derivati da parte di Enti territoriali, sottoscritti con istituti di credito di primaria rilevanza per coprirsi dai rischi legati alle variazioni dei tassi di interesse applicati sui finanziamenti ricevuti, che però hanno esposto le amministrazioni al pericolo di ingenti perdite", ha aggiunto.

Uno dei casi giudiziari più noti sui derivati riguarda il Comune di Milano che vede a processo con l'imputazione di truffa aggravata ai danni del Comune Jp Morgan (JPM.N: Quotazione), Deutsche Bank (DBKGn.DE: Quotazione), la filiale londinese di Ubs UBSN.VX e quella di Dublino di Depfa Bank, insieme a due ex- funzionari del Comune e 11 funzionari degli istituti di credito.

L'accusa sostiene che gli imputati abbiano truffato Palazzo Marino guadagnando illecitamente oltre 100 milioni di euro.

Al centro della vicenda c'è uno swap trentennale del 2005 tra Palazzo Marino e le banche su un bond bullet da 1,68 miliardi di euro in scadenza nel 2035.

(Sara Rossi)