Influenza, oltre 1.500 casi nel mondo, in aumento in Europa

mercoledì 6 maggio 2009 11:33
 

di Chris Baltimore

HOUSTON, 6 maggio (Reuters) - La nuova influenza H1N1 continua a diffondersi in Europa, dove i laboratori dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) hanno confermato altri contagi in Gran Bretagna, Spagna, Italia e Germania, secondo quanto riferito oggi dall'agenzia delle Nazioni Unite, mentre negli Stati Uniti si è registrata una seconda vittima.

Funzionari Usa hanno riferito ieri che la vittima, una donna sulla trentina, aveva problemi di salute cronici e rappresenta il secondo decesso fuori dal Messico dopo la morte di un bambino messicano in visita in Texas.

In Messico, le autorità hanno confermato 29 morti.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) sta monitorando la diffusione del virus e ha dichiarato che sono stati riportati ufficialmente 1.516 casi in 22 paesi: ultimo ad aggiungersi alla lista il Guatemala, e che nuovi casi sono stati registrati in Gran Bretagna, Spagna, Germania.

La Gran Bretagna ha 27 casi confermati, la Spagna ha registrato tre nuovi casi e la Germania uno. In Italia sono al momento cinque i casi di contagio confermati.

Anche in Corea del Sud è stato riportato un caso di contagio, ha aggiunto l'Oms.

Negli Stati Uniti, l'influenza si è diffusa in 38 stati e ha contagiato 403 persone, secondo i dati diffusi dal centro Usa per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc), e ci sono altri 700 casi "probabili". Il Canada ha registrato 165 casi.

"Questi numeri cresceranno, lo anticipiamo, e purtroppo sono probabili altri ricoveri e altri decessi", ha detto Kathleen Sebelius, segretario Usa per la Salute e i Servizi umani.   Continua...