Hedge fund, Commissione Ue propone obbligo registrazione

mercoledì 29 aprile 2009 13:46
 

BRUXELLES, 29 aprile (Reuters) - La Commissione europea ha presentato una proposta di riforma in materia di fondi speculativi mirata a renderne obbligatoria la registrazione e a migliorare la trasparenza delle operazioni per le istituzioni che intendono operare nei paesi dell'Unione.

La proposta di legge, su cui il Parlamento e i paesi membri si pronunceranno nell'arco dei prossimi mesi, è stata oggetto di una lunga trattativa tra le ventisette capitali Ue e l'esecutivo europeo negli ultimi giorni. In particolare, Londra teme regole troppo draconiane, mentre Parigi e Berlino sono a favore di una normativa più rigida.

La Commissione propone che le nuove regole vadano applicate a fondi e gruppi di 'private equity' le cui attività gestite superino rispettivamente 100 e 500 milioni di euro.

Il settore dei fondi hedge gestisce a livello mondiale attivi pari a circa 1.400 miliardi di dollari.

Bruxelles ha inoltre adottato le linee guida che consentono agli istituti di credito di recuperare i bonus in caso di performance societarie inferiori alle aspettative. Lo annuncia un funzionario dell'esecutivo.

Sempre in base alle nuove linee guida non vincolanti, i bonus non dovrebbero incentivare comportamenti rischiosi e le liquidazioni non devono premiare casi di fallimento.