Private equity, 3i crolla a due cifre, timore ricapitalizzazione

giovedì 29 gennaio 2009 15:45
 

LONDRA, 29 gennaio (Reuters) - Crollano le azioni della big europea del private equity 3i (III.L: Quotazione), che stamane è arrivata a perdere quasi un terzo del suo valore e continua nel pomeriggio una discesa a due cifre. Notizie di un forte calo del valore dei suoi investimenti hanno innescato voci di un possibile aumento di capitale.

Mercoledì 3i aveva annunciato che i suoi 50 principali investimenti si sono svalutati del 21% nel terzo trimestre fiscale e contestualmente aveva ufficializzato il cambio della guardia al vertice, con la rimozione dell'AD Philip Yea.

"La voce è che (3i) farà un aumento di capitale. Questo è naturalmente una preoccupazione per gli investitori e l'umore verso le azioni è piuttosto ribassista al momento" spiega il trader Angus Campbell di Capital Spreads.

La portavoce 3i Rachel Richards non ha commentato.

Ieri il Times aveva scritto anche di una possibile rottura dei covenant con le banche relativamente all'acquisto della olandese VNU Business Media Europe.

Alle 15,30 italiane 3i cede oltre 16% a 210,5 pence, con minimo intraday e nuovo record negativo annuo a 183,10.