Upim, due diligence Coin in corso da mesi, ha rinegoziato debito

giovedì 29 ottobre 2009 17:34
 

MILANO, 29 ottobre (Reuters) - Upim conferma l'esistenza "da diversi mesi" di una due diligence da parte di Coin GCN.MI, mentre il processo di rinegoziazione del debito con le banche si è "felicemnte concluso".

Nel comunicato stampa, che segue la comunicazione di ieri di Coin in risposta a indiscrezioni stampa, la società controllata dalla catena Rinascente tiene a ricordare che "un anno fa era stata svolta da Coin una due diligence finalizzata all'acquisizione di Upim che poi non si concretizzò".

Le banche, Unicredit (CRDI.MI: Quotazione) e Natixis, sono esposte verso Upim per circa 140 milioni. Il debito è stato riscadenziato, non più con termine 2011 ma 2014, riferisce una fonte vicina alla situazione.

Inoltre, esiste un progetto di aumento di capitale da 25 milioni che verrà sottoscritto dagli attuali soci di Rinascente (Investitori Associati, Deutsche Bank Real Estate Opportunities Group, Pirelli RE (PCRE.MI: Quotazione) e gruppo Borletti), riferisce la fonte.

Ieri Coin ha confermato che ci sono trattative in corso per una eventuale integrazione con Upim, che potrebbero concludersi in tempi "ragionevolmente brevi".