Citi e BofA in calo in Europa su voci bisogno mezzi freschi

martedì 28 aprile 2009 11:15
 

FRANCOFORTE, 28 aprile (Reuters) - Mentre lo Stoxx bancario si trascina al peggio della giornata di oggi quasi unicamente costellato da pesanti segni meno, le due banche Usa Citigroup (C.N: Quotazione) TRV.F e Bank of America (BAC.N: Quotazione) (BAC.F: Quotazione) trattano sul mercato europeo in pesante lettera dopo le indiscrezioni secondo cui sarebbero ancora sottocapitalizzate.

Alle 10,50 italiane la quotazione in Germania di Citi è in discesa di quasi 8% a 2,2 euro, con scambi un po' sotto il mezzo milione di pezzi che per quel listino sono consistenti. BofA cede il 6,5% a 6,43 euro. Ieri a Wall Street le chiusure erano state, rispettivamente, a -3,76% e -1,98%. Tra i titoli europei peggiori spicca Deutsche Bank (DBKGn.DE: Quotazione), venduta "sulla notizia" nonostante una trimestrale in utile miliardario.

A innescare la lettera sui dui big Usa è stato un articolo del Wall Street Journal, secondo cui le autorità di mercato Usa che hanno in corso gli "stress test" sulle banche avrebbero detto che i due istituti potrebbero avere bisogno di nuovi capitali.

Sarebbero necessari mezzi freschi per "miliardi di dollari" in casa BofA, scrive il quotidiano citando persone vicine alla banca. Nè Citi, nè Bank of America nè la Fed hanno commentato le indiscrezioni, che hanno pesato anche sull'indice globale di borsa più guardato MSCI .MIWD00000PUS, già depresso dai timori per l'influenza e in calo di oltre 1,3%.

Alle indiscrezioni sugli "stress test", che saranno ufficializzati nella settimana del 4 maggio, le due banche risponderanno in dettaglio a breve, hanno detto le fonti al WSJ.