April 27, 2009 / 12:51 PM / 8 years ago

PUNTO1- Safilo,no scadenze su deal con fondi,AD spera per giugno

5 IN. DI LETTURA

(aggiunge altre dichiarazioni, background da quarto paragrafo)

PADOVA, 27 aprile (Reuters) - L'azionista di riferimento di Safilo Group (SFLG.MI), Only 3T, sta continuando a trattare soprattutto con quattro fondi di private equity per il rafforzamento della struttura del capitale della società veneta, e una chiusura dell'accordo viene auspicata entro giugno prossimo.

Lo ha dichiarato l'AD Roberto Vedovotto, al termine dell'assemblea di bilancio.

"Stiamo continuando a discutere. Il 30 aprile (cui oggi fa riferimento un quotidiano) non è una deadline per la presentazione delle offerte. Si cerca di finalizzare il processo di due diligence a breve. E' auspicabile chiudere prima dell'inizio dell'estate", ha spiegato il manager, tornato a guidare la societa' di occhialeria lo scorso gennaio.

Oggi Affari&Finanza de la Repubblica scrive che entro il 30 aprile i fondi interessati devono presentare le offerte per una quota del capitale di Safilo, mentre il 22 maggio verranno finalizzati i dettagli dell'operazione.

"E' un processo complicato, tanti gli attori coinvolti, la struttura della società è complessa", ha proseguito Vedovotto, confermato alla carica di AD dagli azionisti fino all'approvazione del bilancio 2010. Only 3T della famiglia Tabacchi controlla il 39,9% del capitale.

4 I Fondi Interessati

Per la prima volta la società ha confermato che i fondi veramente interessati a Safilo sono quattro, anche se "molti di più quelli" che avevano manifestato una qualche forma di interesse. Si tratta secondo ripetute indiscrezioni, che Vedovotto ha preferito non confermare, di Bain Capital, Cvc, Apax e Pai Partners.

La famiglia Tabacchi sta trattando "solo con fondi di private equity, con una vocazione anche industriale, con logiche di investimento di medio-lungo termine, molto focalizzati sulla gestione operativa/industriale e non solo finanziaria", ha sottolineato il manager.

"A noi interessa avere una struttura del capitale bilanciata, in linea con gli standard finanziari di indebitamento", ha aggiunto.

A fine 2008 la società aveva una posizione finanziaria netta negativa per 570 milioni, con un rapporto con l'Ebitda pari a 4,5 volte. Il debito comprende il bond da 195 milioni scadenza 2013.

La trattativa con i fondi va di pari passo con i negoziati con le banche, "per prevenire il possibile disallineamento dei covenant al 30 giugno 2009 e nei periodi successivi", come ha ricordato in assemblea il presidente Vittorio Tabacchi.

Le banche interessate sono "Intesa Sanpaolo (ISP.MI), Unicredit (CRDI.MI) e tre istituti internazionali con una piccola" esposizione sul debito, ha precisato Vedovotto.

Primo Trimestre Particolarlmente Difficile

Riguardo all'andamento dei conti, Vedovotto non ha voluto fare commenti sul trimestre, ricordando che la trimestrale verrà diffusa a breve, il 6 maggio.

Il 2009 si sta rivelando un "anno particolarmente complicato su cui stiamo cercando di difenderci al meglio", ha detto. In assemblea, Tabacchi si e' limitato a dire che "fin d'ora e' ragionevole presumere un primo trimestre particolarmente difficile. Miglioramenti dovrebbero essere maggiormente evidenti nel secondo semestre dell'anno, quando si iniziera' a beneficiare delle azioni di ristrutturazione industriale", ha sottolineato in assemblea Tabacchi.

Giovedi' Incontro Con Sindacati E Ministero

Safilo e' impegnata anche su un altro fronte di trattative, con i sindacati dopo che il Cda lo scorso 16 marzo ha approvato un piano di riassetto industriale che prevede un ridimensionamento di alcune attivita' produttive.

Il 30 aprile, ha ricordato Vedovotto, e' in programmma un incontro presso il ministero dello Sviluppo economico con le organizzazioni sindacali e il management dell'azienda.

"La trattativa con i sindacati e' indipendente dai ragionamenti con i potenziali, possibili nuovi partner di questo gruppo", ha voluto sottolineare l'AD.

Vedovotto, infine, ha ricordato che da alcune settimane e' operativa la nuova fabbrica di Safilo in Cina, senza la partecipazione di alcun partner locale, dove si producono semilavorati e componenti. Vi lavorano al momento circa 400 persone.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below