ASSET ALLOCATION ITALIA - Sondaggio Reuters Lipper ottobre 2009

venerdì 30 ottobre 2009 15:02
 

* Diminuisce peso equity, aumentano bond, cash stabile

* Maggioranza sottopesa ciclici, bancari

* Corporate bond, escluso aunento peso in prossimi 3 mesi

MILANO, 30 ottobre (Reuters) - Sono ispirate a maggiore cautela le scelte di asset allocation di ottobre: il consueto sondaggio mensile Reuters-Lipper rivela che, questo mese, i gestori hanno ridotto l'esposizione alle borse e ai settori ciclici, cercando rifugio nel reddito fisso.

Il peso aggregato dell'equity è infatti sceso mediamente al 46,4% dal 48,6% (al 47% dal 50% con le rilevazioni di mediana) nei portafogli dei nove primari asset manager interpellati, a fronte di un parallelo incremento dell'obbligazionario al 44,4% dal 42,2%, un rafforzamento più pronunciato dalle statistiche di mediana (al 48% dal 42%). Stabile la liquidità (tab.1).

Il risultato trova riscontro solo parzialmente nell'analoga indagine condotta a livello europeo, dove le posizioni sull'azionario sono state aggiustate al rialzo ma anche l'esposizione ai bond è aumentata leggermente.

"Noi siamo cauti sull'equity dal mese scorso perchè le valutazioni non erano già più a premio e i dati macro stavano già scontando l'uscita dalla recessione", commenta Nicola Trivelli, direttore investimenti di Sella Gestioni.

Il mese è stato inaugurato dall'ultimo deludente aggiornamento sul mercato del lavoro statunitense, che ha ridato vigore ai timori per la fragilità della ripresa e ai dubbi sulla sostenibilità del rally borsistico. Il bilancio dei mercati azionari di ottobre è di borse mondiali piatte ma il mese è stato vissuto in altalena, con l'indice MSCI World .MSWD00000PUS che ha corretto decisamente nelle ultime due settimane dai nuovi massimi dell'ultimo anno segnati a metà mese.   Continua...