Washington Mutual fallisce, Jp Morgan rileva asset bancari

venerdì 26 settembre 2008 08:37
 

NEW YORK/WASHINGTON, 26 settembre (Reuters) - Le autorità americane hanno annunciato ieri sera il fallimento della cassa di risparmio Washington Mutual (WM.N: Quotazione), il maggiore della storia bancaria statunitense, e ordinato il trasferimento delle attività bancarie al gruppo Jp Morgan Chase (JPM.N: Quotazione) per 1,9 miliardi di dollari.

La decisione è una delle conseguenze della decisione dei clienti di WaMu di procedere a partire dal 15 settembre scorso al ritiro dei prorpi risparmi per 16,7 miliardi, ha spiegato l'ufficio federale di controllo delle casse di risparmio che ha pronunciato il fallimento del gruppo.

Da parte sua l'Agenzia federale di garanzia dei depositi bancari ha rassicurato la clientela, dichiarando che non ci saranno conseguenza per loro e che l'attività di WaMu riprenderà regolarmente venerdì.

Solitamente l'Agenzia federale attende il venerdì per pronunciarsi su una eventuale chiusura di attività, in modo da evitare la corsa ai risparmi e avere a disposizione un intero weekend per trovare uan soluzione. Ma la fuga di notizie sulla stampa ha costretto le autorità ad accelerare la cessione.

Washington Mutual dispone di oltre 2.200 agenzie, 43.000 dipendenti, per complessivi asset di circa 307 miliardi con 188 miliardi di depositi.