Chrysler, no a protezione da creditori - min Industria Canada

venerdì 24 aprile 2009 15:36
 

TORONTO, 24 aprile (Reuters) - Per Chrysler quella della protezione dai creditori, ipotizzata dal produttore automobilistico stesso, non deve essere considerata "l'opzione preferita".

Lo dice alla stampa il ministro canadese dell'Industria Tony Clement.

"L'opzione preferita è che non ci sia una protezione dai creditori, dal momento che la società è vitale e ha raggiunto in merito un'intesa con Fiat FIA.MI in modo da andare avanti" spiega.