Fimit smentisce notizie stampa, situazione patrimoniale solida

venerdì 24 luglio 2009 14:11
 

MILANO, 24 luglio (Reuters) - Fondi Immobiliari Italiani sgr - Fimit - definisce "interpretazioni tendenziose e notizie inesatte" le indiscrezioni stampa in merito a una difficile situazione patrimoniale, parlando di una "campagna mediatica incontrollata" che rischia di innescare "panic selling". "[...] La situazione patrimoniale dei Fondi Immobiliari gestiti è assolutamente solida, certificata e trasparente. Tutti i fondi quotati gestiti da Fimit, nel rispetto della normativa vigente, comunicano regolarmente e immediatamente al mercato lo stato reale dei propri fondi gestiti e ogni informazione che possa avere effetti significativi sui prezzi" si legge in una nota della sgr.

Un articolo del 'Corriere della Sera' oggi in edicola riferisce che Massimo Caputi, ex numero uno di Sviluppo Italia e oggi amministratore delegato Fimit, sarebbe indagato dalla Procura di Milano per riciclaggio, aggiotaggio e ostacolo all'attività degli organi di controllo in un'inchiesta partita dal ritrovamento in un albergo milanese di una busta contenente 45.000 euro in contanti.

Secondo la stessa inchiesta, scrive sempre il quotidiano, da alcune intercettazioni emergerebbe che uno dei fondi, quotati in borsa, sarebbe "in default di cassa".

"Come previsto dalla normativa vigente, la società comunicherà entro il 28 agosto al mercato i rendiconti al 30 giugno 2009, secondo il calendario già comunicato agli organismi di Vigilanza e a Borsa Italiana. Si sottolinea che i Fondi retail della Società presentano tutti livelli di indebitamento decisamente inferiori ai livelli consentiti dalla normativa" continua, in riferimento al limite del 60% rispetto al valore degli immobili.

Quanto alla notizia sul denaro contante detenuto da Caputi, il comunicato precisa che nel maggio dell'anno scorso il manager non ricopriva la carica di AD Fimit, assunta soltanto due mesi dopo.

"Lo stesso [Caputi] ha già avuto modo di illustrare all'Autorità Inquirente l'assoluta liceità della provenienza e del possesso della somma in questione" conclude la nota.

Per leggere il comunicato integrale della società i clienti Reuters possono cliccare su [ID:nBIA24f03]