Fondi pensione aperti trim2, rallenta raccolta, salgono iscritti

mercoledì 24 settembre 2008 15:00
 

MILANO, 24 settembre (Reuters) - Nei tre mesi al 30 giugno scorso, la raccolta netta dei fondi pensione aperti italiani ha rallentato, anche se gli iscritti sono saliti a 822.630 dagli 808.937 del primo trimestre 2008.

Lo dice il consuntivo di periodo sul comparto a cura di Assogestioni precisando che, al netto delle duplicazioni, gli iscritti scendono a 788.000.

"I fondi pensione aperti hanno raccolto circa 220 milioni di euro" contro i 270,4 milioni del primo trimestre 2008, e con un attivo netto a fine giugno che arriva a 4,45 miliardi da 4,3.

Tra le adesioni, il 42,7% proviene da contributi di lavoratori dipendenti e il 16,9% dai lavoratori autonomi.

Le preferenze sono andate soprattutto ai comparti bilanciati mentre, "per quanto concerne la composizione del portafoglio, la rilevazione conferma il trend crescente degli investimenti in Titoli e Oicr obbligazionari, che nei portafogli arrivano a pesare per il 52,6%".

In calo, invece, il ricorso a Titoli e Oicr azionari, che a fine giugno rappresentano il 38% del portafoglio.

Dall'analisi degli iscritti, inoltre, "emerge che il maggior numero di aderenti è concentrato nella fascia di età che va da 40 a 49 anni (33,2% del totale iscritti)".

La percentuale di adesione della fascia 30-39 resta pressoché stabile a quota 30,4%; ferma al 12,8% anche la percentuale di iscritti under 30.