Generali,deal Ingosstrakh più in mani Deripaska che nostre-Pres.

venerdì 24 aprile 2009 11:22
 

TRIESTE, 24 aprile (Reuters) - L'operazione Ingosstrakh è più nelle mani dell'azionista di maggioranza Oleg Deripaska che non in quelle delle Generali (GASI.MI: Quotazione).

Lo ha detto il presidente della compagnia Antoine Bernheim nel corso dell'assemblea di bilancio.

"Ho sempre auspicato una forte presenza in Russia. Noi siamo azionisti di minoranza in Ingosstrakh e l'azionista di maggioranza è Deripaska che quando era molto ricco non ci rivolgeva la parola, ora invece sì. E forse in futuro ci cercherà lui", ha detto Bernheim.

"La cosa è più nelle sue mani che nelle nostre. Certo è curioso che questi oligarchi russi molto ricchi oggi abbiano una riduzione notevole della loro ricchezza", ha aggiunto.

Generali e PPF Investments del miliardario ceco Petr Kellner detengono il 38,46% di Ingosstrakh tramite PPF Beta, veicolo di private equity di cui il gruppo triestino ha il 49%.

Deripaska detiene il 62% della compagnia assicurativa russa.