Cerved, offerte vincolanti slittano a settimana prossima - fonti

giovedì 23 ottobre 2008 18:33
 

MILANO, 23 ottobre (Reuters) - Slitta alla settimana prossima la scadenza per la presentazione delle offerte vincolanti per l'acquisizione di Cerved.

E' quanto dicono due fonti vicine al dossier.

Fissata per lunedì scorso, dopo un primo spostamento in avanti rispetto al target iniziale di metà ottobre, la scadenza era stata fatta slittare a oggi. Ma anche questa volta è arrivata la fumata nera: tutto rimandato alla settimana prossima.

"E' tutto fermo", dice una fonte. "La settimana calda sarà la prossima", aggiunge la seconda fonte.

Versioni contrastanti sulle motivazioni alla base di questi continui rinvii: una terza fonte parla di "problemi nella definizione del financing da parte delle banche". Va ricordato che in vendita è Centrale dei Bilanci, la società che controlla l'85% di Cerved e che fa capo a Intesa Sanpaolo (ISP.MI: Quotazione), UniCredit (CRDI.MI: Quotazione) e MontePaschi (BMPS.MI: Quotazione).

Una quarta fonte, invece, ritiene che gli adviser dei venditori, ovvero Credit Suisse e Banca Leonardo, "stiano tirandola per le lunghe per evitare che sul tavolo ci sia una sola offerta".

L'alleanza fra Clessidra e Bain Capital, il gruppo di private equity che controlla Teamsystem-Lince, infatti, come sottolineato da diverse fonti la settimana scorsa, ha raffreddato l'interesse di Bridgepoint, in dubbio sulla presentazione o meno di un'offerta.

L'ipotesi che rientrino in gara gli operatori che hanno abbandonato in precedenza, ovvero Cinven, Bc Partners e InvestIndustrial-Providence, ventilata la settimana scorsa, viene giudicata "improbabile" da un'altra fonte finanziaria.