19 dicembre 2008 / 14:45 / 9 anni fa

PUNTO 1 - Usa, per l'auto salvagente da 17,4 mld dlr da Tarp

(riscrive aggiungendo nuovi elementi)

NEW YORK, 19 dicembre (Reuters) - Il governo Usa ha lanciato un salvagente da 17,4 miliardi di dollari ai produttori di auto di Detroit, in difficoltà per il rallentamento dell‘economia.

Il piano consente a General Motors Corp (GM.N) e Chrysler Llc [CBS.UL] di evitare il collasso, che potrebbe spingere l‘economia verso una recessione ancora più profonda.

“Gli americani vogliono che i produttori di auto Usa abbiano successo e anch‘io”, ha detto il presidente George W. Bush, annunciando il piano di salvataggio.

Se il governo non fosse intervenuto, ha detto Bush, e avessimo consentito al mercato di fare il suo corso, “saremmo quasi sicuramente arrivati a una disordinata bancarotta”.

“E’ un salvagente, ma non mette le società completamente al sicuro”, dice Erich Merkle, analista di Crowe Horwath. “Le porta (Gm e Chrysler) avanti fino a marzo. In sostanza sarà la nuova amministrazione a trattare la questione”.

I fondi arriveranno dai 700 miliardi di dollari del programma Troubled Asset Relief (Tarp), approvato dal Congresso in ottobre per sostenere il settore bancario.

Gm riceverà 13,4 miliardi di dollari e Chrysler 4 miliardi, mentre Ford Motor (F.N) ha detto che al momento non ha bisogno di un prestito, ha annunciato la Casa Bianca. Sarà richiesto il rimborso del prestito, se le case non riusciranno a dimostrare di essere in grado di proseguire la gestione.

Si chiede alla società di avere un net present value positivo, tenendo conto dei costi attuali e futuri e del pieno rimborso dei debiti.

In cambio del finanziamento le società daranno al governo warrant per azioni senza diritto di voto.

Il governo avrà la possibilità di bloccare le operazioni superiori ai 100 milioni di dollari.

Il Tesoro ha detto che General Motors Corp e Chrysler pagheranno un interesse minimo del 5% sul debito e devono restituirlo entro il 29 dicembre 2011.

Il tasso sarà di 300 punti base superiore al tasso interbancario a Londra, con un Libor minimo del 2%, che porta quindi il tasso effettivo minimo al 5%.

Chrysler riceverà 4 miliardi subito, mentre Gm prenderà fino a 13,4 miliardi entro febbraio.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below