Bank Medici restituisce licenza bancaria dopo fallita cessione

giovedì 19 marzo 2009 15:23
 

VIENNA, 19 marzo (Reuters) - L'austriaca Bank Medici, che gestiva 3,2 miliardi di dollari di fondi investiti secondo lo schema Ponzi di Bernard Madoff, restituirà la sua licenza bancaria dopo che sono fallite le trattative per la sua cessione.

In una nota l'istituto spiega che è improbabile il raggiungimento di un accordo nel breve termine perchè le turbolenze del mercato hanno gettato un'ombra sulle trattative con investitori che avevano mostrato interesse per la licenza.

"Le turbolenze del mercato hanno pesantemente influenzato le trattative con potenziali investitori e una transazione nel prossimo futuro è improbabile", si legge nella nota.

"Nelle attuali circostanze non è possibile costruire una solida attività bancaria per recuperare i ricavi perduti", continua. "Perciò il consiglio di sorveglianza ha deciso ieri di restituire la licenza".

Medici era investment manager o distributore dei fondi Herald Lux e Herald US, che gestivano un patrimonio di 2,1 miliardi di dollari prima che lo schema Madoff collassasse, e del fondo Thema International, che gestisce 1,1 miliardi di dollari. La banca ha anche un piccolo numero di clienti in buona salute finanziaria ma ha per lo più gestito fondi esposti a Madoff.

L'istituto ha detto che smantellerà le sue attività bancarie nelle prossime settimane e che continuerà ad operare e lavorare per difendere gli interessi dei suoi clienti.

Un portavoce ha spiegato che spetterà agli azionisti della banca - la presidente Sonja Kohn con una quota del 75% e UniCredit (CRDI.MI: Quotazione) con il resto - decidere se e come le attività potranno continuare.