Buyout, Barclays PE compra Cartorama da Arner per circa 130 mln

giovedì 18 dicembre 2008 12:31
 

MILANO, 18 dicembre (Reuters) - Barclays Private Equity (Bpe) ha acquisito il controllo di Cartorama, società che opera nell'ideazione, produzione e commercializzazione di articoli per la cartoleria e di prodotti per la scuola.

Il valore dell'operazione, si legge in un comunicato, ammonta a circa 130 milioni di euro.

L'operazione, un classico buyout, prevede che Bpe compri il 78% del capitale di Cartorama, con il restante 22% che finirà in mano al top management.

Cartorama, che ha sede a Colognola ai Colli (Verona), viene venduta da Arner Private Equity.

Creata nel 1977 dalla famiglia Mondadori, Cartorama dovrebbe chiudere l'esercizio in corso con un fatturato di circa 150 milioni e un Ebitda di 24 milioni. Bpe, dunque, ha pagato l'azienda circa 5,4 volte il Mol atteso per quest'anno, un multiplo contenuto, che riflette il cambiamento del clima nel settore del private equity.

Bpe, guidata in Italia da Emanuele Cairo, opera attraverso il fondo Barclays Private Equity European Fund III, che ammonta a 2,4 miliardi di euro e il cui closing è avvenuto nel mese di ottobre 2007. L'operazione Cartorama è stata curata da Marco Pennisi e Viviana Gasparrini.

Si tratta della seconda acquisizione in Italia per Bpe nel giro di poche settimane, dopo il buyout da circa 700 milioni di N&W Vending, effettuato in partnership con Investcorp.

I consulenti dell'operazione sono stati, per Bpe, Gianni Origoni Grippo & Partners, Kpmg e Bain&Co; per i venditori, lo studio legale Gelmetti, Ernst&Young Business Advisory e Arner Corporate Finance. Il finanziamento dell'operazione verrà fornito da Interbanca ed è stato curato da Nem Due Sgr.