Buyout, Candover ristruttura fondo, riflessi su Ferretti

martedì 17 febbraio 2009 14:21
 

LONDRA, 17 febbraio (Reuters) - Il gruppo di private equity Candover Investments (CDI.L: Quotazione) ha avviato negoziati con i sottoscrittori dell'ultimo fondo raccolto per ristrutturarlo alla luce delle condizioni economiche e dei mercati.

Candover, si legge in un comunicato, intende ridurre le dimensioni del fondo, visto che gli investitori (i cosiddetti limited partners) hanno manifestato l'intenzione di diminuire gli impegni (commitments).

Attualmente, il fondo raccolto da Candover Investments l'anno scorso ammonta a 3 miliardi di euro, di cui 1 miliardo sottoscritto da Candover.

La ristrutturazione del fondo porterà a una revisione della strategia d'investimento, alla luce sia della ridotta potenza di fuoco, sia dei cambiamenti avvenuti a livello economico.

Il titolo Candover Investments perde il 5,99%, a 368,5 pence, dopo aver segnato un minimo di 355,50 pence.

In queste ore, in Italia, Candover è impegnato nelle trattative con le banche creditrici del produttore di yacht Ferretti per ristrutturare il debito. Candover controlla il 50,2% del capitale di Ferretti, mentre il 10,7% fa capo a Permira e il 39,1% al management, guidato dal fondatore Norberto Ferretti.

Secondo una fonte vicina al dossier, "non è ancora stato raggiunto un accordo" sulla ristrutturazione del debito. Un quotidiano oggi scrive che le banche non hanno accettato la proposta di Candover e hanno chiesto di convertire un terzo del debito senior first lien, che ammonta a 726 milioni su 1,215 miliardi di loan erogato da Rbs e poi sindacato, nel 50% del capitale.

Secondo quanto riferito da una fonte finanziaria, nei giorni scorsi Ferretti si è rivolta al tribunale di Rimini per seguire la strada tracciata dall'articolo 67 della nuova legge fallimentare, che prevede la nomina di un perito che assevera un piano di risanamento concordato fra azienda e banche. Premessa indispensabile per seguire la strada dell'articolo 67 è l'intesa fra azionisti e creditori, che, nel caso di Ferretti, al momento non c'è.

Ferretti è assistita da Rothschild e dallo studio legale Chiomenti, mentre i creditori (oltre cento soggetti fra banche, fondi specializzati in distressed e hedge) sono affiancati da Lazard e Clifford Chance.   Continua...