PUNTO 2 - M&C, Consob chiede notizie su quote, a Nati su Opa

lunedì 17 agosto 2009 17:57
 

(aggiunge in coda dato su scambi)

ROMA, 17 agosto (Reuters) - La Consob ha chiesto oggi agli azionisti con più del 2% di M&C (MACA.MI: Quotazione) di fornire un aggiornamento sulle loro partecipazioni che dovrebbe arrivare a metà settimana. Inoltre, al finanziere Alfredo Nati, Ad di Investimenti e Sviluppo IES.MI, la Commissione ha chiesto di dire se la sua valutazione di un'eventuale Opa sia arrivata ad una qualche conclusione.

Lo riferisce una fonte vicina alla Commissione riferendosi alla società specializzata in turnaround industriali creata da di Carlo De Benedetti sul quale sono state lanciate già due Opa.

"Oggi la Commissione ha chiesto a tutti gli azionisti rilevanti di fornire un aggiornamento sulle loro partecipazioni che dovrebbe arrivare a metà settimana", ha detto la fonte.

Parlando dell'ipotesi di una nuova Opa che sarebbe allo studio di Nati, la fonte ha detto che la Consob "ha chiesto a Nati un aggiornamento circa lo stato della valutazione sull'eventuale Opa".

"L'iniziativa è stata presa alla luce delle ricadute sul titolo degli acquisti fatti la settimana scorsa da un azionista rilevante", ha detto la fonte riferendosi al 2,2% messo insieme da Carlo De Benedetti fra il 10 e il 13 agosto.

De Benedetti è salito al 18,3% di M&C, pagando un prezzo superiore alla valorizzazione implicita alle due offerte di MiMoSe, società della famiglia Segre, a 0,11 euro e di Tamburi Investment Partners (TIP.MI: Quotazione) a 0,1221. L'imprenditore attraverso la Romed ha pagato un prezzo medio di 0,145 e 0,15 euro.

Il titolo M&C ha terminato le contrattazioni in rialzo del 2,27%, a 0,18 euro, dopo aver toccato un massimo di 0,1987 euro. Straordinari i volumi di scambio: sono passati di mano circa 29,2 milioni di pezzi, pari al 6,2% circa del capitale ordinario.

Le azioni di Investimenti e Sviluppo, di cui è numero uno Alessio Nati, hanno chiuso con un balzo del 31,55%, a 0,1059 euro, con scambi pari al 3,4% del capitale.