Jp Morgan, Eps trim2 meglio di attese, 9,7 mld accantonamenti

giovedì 16 luglio 2009 12:55
 

NEW YORK, 16 luglio (Reuters) - JP Morgan Chase (JPM.N: Quotazione) chiude il secondo trimestre con un utile netto di 2,7 miliardi di dollari, o 28 centesimi per azione, grazie a ricavi pari a 28 miliardi.

Le cifre sono migliori delle stime Reuters che indicavano un utile per azione di 0,04 dollari e ricavi pari a 25,9 miliardi. Lo scorso anno, l'utile a giugno era stato 2 miliardi o 53 cent.

Sull'utile per azione ha pesato il rimborso del programma Tarp (Troubled asset relief program) per 0,27 dollari e la valutazione speciale del Fdic (Federal Deposit Insurance Corp) per 0,10 dollari.

Nel periodo la banca aveva un Tier 1 del 9,7%.

I ricavi dell'investment banking sono stati 7,3 miliardi di dollari nel trimestre mentre a danneggiare i risultati hanno contribuito gli elevati costi del credito nel prestito al consumo e nei servizi legati alle carte.

Il prestito al consumo ha visto una perdita netta di 955 milioni e i servizi legati alle carte un rosso di 672 milioni.