Londra, National Express crolla dopo passo indietro Cosmen-Cvc

venerdì 16 ottobre 2009 14:39
 

LONDRA, 16 ottobre (Reuters) - Il titolo National Express (NEX.L: Quotazione) crolla dopo che un consorzio formato dalla famiglia spagnola Cosmen e dall'operatore di private equity Cvc Capital Partners ha rinunciato a presentare un'offerta d'acquisto.

Attorno alle 14,30 italiane, la società attiva nella gestione dei servizi di trasporto (treni e autobus) perde il 25,27%, a 351,886 pence, dopo aver segnato un minimo di 311,80 pence.

Il consorzio ha fatto un passo indietro dopo aver passato un mese a studiare i libri di National Express. Cosmen, principale azionista del gruppo britannico con il 18,5% del capitale, e Cvc avevano messo sul tavolo un'offerta di 500 pence per azione, per un controvalore complessivo di 750 milioni di sterline.

Una fonte vicina al consorzio ha spiegato che la marcia indietro non è dovuta a difficoltà a trovare finanziamenti bancari, che "non sarebbe stato assolutamente un problema".

Prima che si facesse avanti l'accoppiata Cosmen-Cvc, National Express era entrata nel mirino di Stagecoach (SGC.L: Quotazione), il cui titolo arretra del 4,75%, a 156,5 pence, dopo aver toccato un minimo di 147,60 pence.

National Express è zavorrata da un debito di circa 1 miliardo di sterline, che l'ha messa in ginocchio e resa un target per potenziali compratori.

Secondo gli analisti, a questo punto National Express sarà costretta a lanciare un aumento di capitale per almeno 350 milioni di sterline. La famiglia Cosmen ha lasciato trapelare l'intenzione di sottoscrivere l'aumento, così come Schroders, a cui fa capo il 2,79% del capitale.