Lehman, banche tedesche poco esposte - portavoce minFin

lunedì 15 settembre 2008 12:13
 

FRANCOFORTE, 15 settembre (Reuters) - Le banche tedesche hanno un'esposizione alle turbolenze dei mercati finanziari, scatenate dalla crisi immobiliare Usa, inferiore rispetto alle concorrenti britanniche e americane.

Lo ha detto un portavoce del ministero delle Finanze.

"Ciò che abbiamo appreso da tempo è che, per quanto ci è noto, le istituzioni finanziarie tedesche non sono state coinvolte nella misura in cui lo sono le banche Usa e anglosassoni", ha spiegato Torsten Albig nel corso di una conferenza stampa.

Questo dovrebbe essere un segnale di stabilità del settore finanziario tedesco, ha aggiunto Albig, precisando che la crisi dei mercati ha avuto un impatto "stupefacentemente modesto" sull'economia reale.

BaFin, l'authority tedesca che vigila sui mercati finanziari, ha annunciato di aver impedito alla divisione locale di Lehman Brothers LEH.N di fare e ricevere pagamenti, anticipando una moratoria per la salvaguardia degli asset restanti.

BaFin ha reso noto che la divisione tedesca di Lehman ha passività con investitori istituzionali per 14,3 miliardi di dollari.