Lehman, incertezza per uffici Italia, si teme chiusura - fonte

lunedì 15 settembre 2008 16:53
 

MILANO, 15 settembre (Reuters) - Gli uffici di Milano e Roma di Lehman Brothers LEH.N sono a rischio chiusura in seguito al ricorso al Chapter 11, ma il destino delle attività e dei dipendenti italiani della banca d'affari è legato a Londra, a cui fa capo il nostro Paese.

E' quanto riferisce una fonte vicina alla materia, fornendo un quadro del clima che si respira negli uffici italiani di Lehman, dove lavorano circa 130-140 persone.

"Si teme la chiusura totale degli uffici di Milano e Roma, ma al momento non si sa nulla di certo", spiega la fonte. "Ci siamo rimasti tutti molto male, perché fino a ieri si pensava a una soluzione positiva".

La fonte dice che, al novembre 2007, Lehman in Europa aveva 6.400 lavoratori circa. Non ci sono cifre ufficiali sui dipendenti in Italia, ma la stima è di 130-140 persone. "I banker sono preoccupati, sia per sé stessi, sia per chi sta sotto di loro, le famiglie dei lavoratori", aggiunge.

La fonte sottolinea che il destino delle attività italiane di Lehman "è legato a Londra", dove i dipendenti "stanno portando via gli scatoloni con gli effetti personali", ma aggiunge che "bisognerà vedere quali decisioni prenderà chi si occuperà dell'amministrazione controllata".