Wall Street, fallimento Lehman e timori Aig affondano indici

lunedì 15 settembre 2008 17:19
 

NEW YORK (Reuters) - Indici Usa in profondo rosso dopo la richiesta di fallimento secondo la procedura 'chapter 11' avanzata da Lehman Brothers che innesca nuovi timori sulla solidità delle altre maggiori istituzioni finanziaria affondando le borse globali.

I titoli del settore finanziario, compresi assicurativi come American International Group, guidano la discesa dell'azionario sullo sfondo di crescenti preoccupazioni sull'impatto della crisi creditizia che imperversa ormai da oltre un anno e minacciando gli utili societari.

I timori degli investitori si concentrano sui titoli Aig e su Washington Mutual, attiva nel settore del risparmio e dei finanziamenti, che potrebbero avere difficoltà nella raccolta di capitale necessaria a riaggiustare i bilanci.

La preoccupazione sulla stabilità del settore finanziario fanno seguito alla decisione delle autorità Usa di non intervenire a sostegno di Lehman per evitarne il fallimento.

"Gli investitori si chiedono quale significato abbia che Tesoro e Federal Reserve abbiano tracciato una linea di demarcazione reintroducendo il concetto di 'moral hazard'" spiega Phil Orlando, capo strategist per l'azionario a Federated Investors.

"Chi sosteneva avessimo toccato il fondo mille punti fa probabilmante non sapeva quello che diceva" aggiunge.

Poco dopo le 16,30 i titoli Aig scivolano oltre 43% a 5,28 dollari, mentre Lehman crolla di 94% fino a 22 centesimi sul 'composite trading' e Washington Mutual accusa un -19,05% a 2,21 dollari.

Il Dow Jones cede intanto 299,22 punti - 2,62% - a 11.122,77, mentre lo Standard & Poor's 500 arretra di 31,40 punti (2,51%) a 1.220,30 e il Nasdaq perde 40,18 punti (1,78%) a 2.221,09.

 
<p>Un'insegna di Wall Street fuori dal New York Stock Exchange. REUTERS/Brendan Mcdermid (UNITED STATES)</p>