Bancari sugli scudi anche per Goldman, vola Intesa San Paolo

martedì 14 luglio 2009 15:02
 

MILANO, 15 luglio (Reuters) - Il denaro sui bancari europei aumenta ancora dopo gli ottimi risultati di Goldman Sachs (GS.N: Quotazione) e a Milano si concentra soprattutto su Intesa San Paolo (ISP.MI: Quotazione).

Alle 14,40 il titolo galoppa a +4%, o 2,28 euro, dopo aver toccato un massimo di seduta a 2,3. Il comparto europeo corre a +3%. Sono trattati 40 milioni di pezzi contro i 49,3 milioni di media giornaliera nell'ultimo mese.

Seguono a ruota, quasi altrettanto vigorose, Unicredit (CRDI.MI: Quotazione) (+2,6%), Banco Popolare (BAPO.MI: Quotazione) (+3,5%) e Mediobanca (MDBI.MI: Quotazione) (+2,2%).

"Le banche sono brillanti da due giorni, Intesa San Paolo sale un po' più degli altri perchè ieri era sottotono rispetto ad Unicredit (...) ma non ci sono ragioni particolari", dice un trader.

Un altro dice che la valutazione di Intesa Vita calcolata dagli esperti di Tillinghast, oltre i 700 milioni, "era nota da tempo". Oggi l'AD di Generali (GASI.MI: Quotazione) Giovanni Perissinotto ne ha parlato ufficialmente.

Una terza operatrice parla genericamente di "effetto Goldman che fa da volano in un mercato svogliato e con scambi sottili".

Il colosso Usa ha annunciato per il secondo trimestre un utile/azione di 4,93 dollari e ricavi di 13,8 miliardi di dollari.