Wall Street prosegue pesante,vendute a piene mani banche, retail

mercoledì 14 gennaio 2009 19:46
 

NEW YORK, 14 gennaio (Reuters) - Non migliorano gli indici di Wall Street, che verso le 19,30 perdono tutti il 3% circa.

Trainano al ribasso i bancari e le catene retail, penalizzate dalla delusione per il dato americano sulle vendite al dettaglio.

Alle 19,35 il Dow Jones .DJI cede il 2,9%, l'S&P .SPX il 3,2% e il Nasdaq .IXIC il 3% tondo.

Tra le banche Citigroup (C.N: Quotazione) - che ha ceduto il controllo della Smith Barney a Morgan Stanley (MS.N: Quotazione) - lascia sul campo il 20%.

Meno 3% per Bank of America (BAC.N: Quotazione) - che oggi ha subito un taglio delle stime da parte di Ladenburg Thalmann - e meno 4% per JPMorgan (JPM.N: Quotazione) e Wells Fargo (WFC.N: Quotazione).

HSBC (HSBA.L: Quotazione)HBC.N(0005.HK: Quotazione), che secondo Morgan Stanley potrebbe dimezzare il dividendo e aver bisogno di una ricapitalizzazione da 30 miliardi di dollari, cede l'8%.

Gli investitori vendono anche azioni di Caterpillar (CAT.N: Quotazione), -5%, e Apple (AAPL.O: Quotazione), -3%.

Ringalluzzita per contro dalla nomina del nuovo Ad, Yahoo (YHOO.O: Quotazione) riesce a guadagnare il 2,3%.

Tornando al fronte negativo, sull'umore degli investitori pesa la richiesta di Chapter 11 per NORTEL NETWORKS NT.TONT.N. Ieri il titolo aveva perso il 20% sui timori legati alla scadenza dei termini per il pagamento di oltre 100 milioni di dollari di interessi.