Corea, fallisce secondo tentativo privatizzazione banca Woori

venerdì 19 agosto 2011 11:09
 

SEOUL, 19 agosto (Reuters) - La Corea del Sud ha ritirato il piano per la cessione della maggioranza della banca Woori Finance Holdings 053000.KS, operazione da 5,1 miliardi di dollari, dopo aver ricevuto una sola offerta vincolante.

L'unica proposta d'acquisto è giunta da un consorzio guidato dall'operatore di private equity locale Mbk Partners.

La Financial Services Commission (Fsc), il regolatore finanziario del paese asiatico, ha comunicato che il processo d'asta è stato bloccato per mancanza di concorrenti.

La notizia ha affossato le quotazioni di Woori, che ha terminato con un calo del 7,82%.

E' il secondo tentativo di privatizzazione di Woori che viene abortito; il primo risale al dicembre scorso e naufragò a causa della mancanza di interesse.

Il secondo processo, cominciato nel maggio scorso, pareva destinato a miglior fortuna: tre private equity locali (oltre a Mbk, TStone e Vogo Fund) avevano presentato delle offerte non vincolanti. TStone e Vogo, però, non si sono presentati alla fase delle proposte vincolanti.

Attualmente, il governo di Seoul controlla il 57% del capitale di Woori, dopo averne ceduto il 43% attraverso una serie di operazioni a partire dal giugno 2002.