Aeroporto Genova, sei interessati a 60%, c'è F2i - fonti

martedì 2 agosto 2011 16:51
 

MILANO, 2 agosto (Reuters) - L'Autorità Portuale di Genova e l'advisor Kpmg hanno ricevuto sei manifestazioni d'interesse non vincolanti, tra cui quella di F2i, per la quota del 60% dell'aeroporto 'Cristoforo Colombo' del capoluogo ligure.

E' quanto riferiscono due fonti vicine al dossier.

"Alla scadenza di oggi, alle 13, sono arrivate sei manifestazioni d'interesse", dice una delle fonti.

Una seconda fonte rivela che una manifestazione d'interesse è stata formulata da F2i. Del resto, il numero uno del fondo infrastrutturale, Vito Gamberale, ha anticipato la partecipazione alla gara per l'aeroporto genovese in un'intervista pubblicata oggi da un quotidiano locale.

Restano ignoti, per ora, gli altri cinque soggetti che hanno presentato le manifestazioni d'interesse per lo scalo ligure, ma una fonte dice che "ci sono diversi operatori industriali esteri".

La scadenza per la presentazione delle manifestazioni d'interesse era stata fissata originariamente al 22 luglio scorso, ma è stata prorogata di dieci giorni, sia per ragioni tecniche, sia per consentire ai potenziali offerenti di approfondire il dossier.

Ora, aggiunge una fonte, l'iter prevede la "verifica dei requisiti di chi ha presentato una manifestazione d'interesse, l'invio della lettera d'invito a depositare le offerte vincolanti e l'apertura della data room". Il percorso dovrebbe completarsi verso "l'inizio di dicembre".

Gli altri azionisti dell'aeroporto di Genova sono la Camera di Commercio (25%) e Aeroporti di Roma (15%) GEMI.MI.

(Massimo Gaia)