Ipo, tempi lunghi, d'accordo Consob su accorciamento -Siniscalco

lunedì 30 maggio 2011 18:23
 

MILANO, 30 maggio (Reuters) - Assogestioni sta lavorando con Consob per accorciare i tempi degli iter per la quotazione a Piazza Affari.

E' quanto ha detto il presidente dell'associazione, Domenico Siniscalco, nel corso di un incontro dal titolo 'Racing on thin ice', che si è tenuto nella sede dell'Aifi, l'associazione del private equity e venture capital.

"Come Assogestioni vogliamo accelerare i tempi delle Ipo", ha affermato Siniscalco. "Il mio rapporto con (Giuseppe) Vegas è eccellente". Fra Consob e Assogestioni, ha aggiunto il country manager di Morgan Stanley, c'è sintonia sul punto.

"Si tratta di aggiustare i meccanismi dell'orologio", ha aggiunto Siniscalco. "Il mercato delle Ipo resterà complesso sino a che non si metterà mano alle lungaggini".

Il numero uno di Assogestioni ha parlato di "lunghezza senza senso" delle operazioni di quotazione e anche degli aumenti di capitale.

"Da noi", ha aggiunto, "se va bene ci vogliono cento giorni (dal filing al debutto in borsa), negli altri paesi se va male occorrono cinquanta giorni".

Siniscalco, infine, ha definito "non determinante" la titolarità del potere di dare via libera alla quotazione, attualmente in capo a Borsa Italiana e ambito da Consob.

Il punto, secondo il presidente di Assogestioni, è accorciare i tempi delle Ipo e degli aumenti di capitale, rendendoli compatibili con mercati finanziari volatili e globalizzati.