Gestioni Italia, trim1 positivo grazie a mandati ed esteri

mercoledì 25 maggio 2011 12:50
 

MILANO, 25 maggio (Reuters) - Un primo trimestre che si chiude positivo con oltre 1,4 miliardi di euro di raccolta netta non nasconde che il risultato si deve al buon andamento di mandati istituzionali e fondi esteri. Brillano le gestioni di portafoglio, mentre nei fondi trova nuova conferma l'inarrestabile emorragia dei fondi di diritto italiano che chiudono il periodo con deflussi di quasi 8,7 miliardi.

E' quanto si legge sull'ultima "Mappa del risparmio gestito" di Assogestioni, mentre una nota anticipa che in futuro i dati di raccolta e patrimonio dell'industria del risparmio gestito saranno - come quelli dei soli fondi - disponibili anche mensilmente.

In dettaglio, le gestioni di portafoglio chiudono il periodo con oltre 4 miliardi di raccolta netta (deflussi di 2 miliardi nel trimestre precedente), contro 2,66 miliardi di deflussi per le gestioni collettive: le prime, con 511 miliardi di patrimonio gestito nel trimestre, confermano di rappresentare da tempo oltre metà degli Asset under management dell'industria in Italia (1.006 miliardi di patrimonio promosso al lordo degli asset ricevuti e al netto di quelli dati in delega).

Tra i fondi aperti, i prodotti di diritto estero hanno 5,5 miliardi di afflussi - prodotti round trip sopra 2 miliardi, cross border sopra 3,4 miliardi - che non bastano a compensare i deflussi dei fondi di diritto italiano, così che il consuntivo del segmento è in rosso di 3,17 miliardi. Dei 455 miliardi di patrimonio gestito in fondi aperti il 60% sono prodotti di diritto estero.

Nelle gestioni di portafoglio spicca tra gennaio e marzo un rosso di poco meno di 1.000 miliardi per le Gpf retail (+148 milioni nel trimestre precedente, -30,2 miliardi negli ultimi tre anni) ma brillano i prodotti assicurativi, +5,6 miliardi (+426 milioni nel trimestre precedente, +45,7 miliardi in tre anni).