RPT-PUNTO 1-Prada, Borsa di Hong Kong dà via libera a quotazione

venerdì 20 maggio 2011 11:12
 

(precisa che fra i bookrunner e global coordinator è presente Banca Imi del gruppo Intesa Sanpaolo e non direttamente Intesa Sanpaolo)

HONG KONG, 20 maggio (Reuters) - Prada ha ricevuto il via libera alla quotazione sulla borsa di Hong Kong, un passo avanti decisivo verso l'Ipo da circa 2 miliardi di dollari del gruppo del lusso.

Lo ha reso noto IFR, un servizio di Thomson Reuters.

Il semaforo verde è arrivato dopo che la società ha incontrato ieri in serata il comitato quotazioni della borsa di Hong Kong, che già ha attratto sulla propria piazza diversi gruppi internazionali del settore del lusso e dei beni di consumo.

L'Ipo di Prada è la prima a Hong Kong per un'azienda italiana.

Secondo quanto rivelato da una fonte a Reuters martedì scorso, Prada si prenderà un paio di settimane per il pre-marketing dell'operazione e poi altre due per il roadshow. Il debutto in borsa è atteso entro la terza settimana di giugno.

Ifr - che cita a sua volta una fonte a conoscenza dell'operazione - spiega che il roadshow partirà il 6 giugno, mentre il pricing finale del titolo è stato fissato per il 16 giugno.

Bookrunner e global coordinator dello sbarco in borsa sono Goldman Sachs (GS.N: Quotazione), il broker Clsa (gruppo Credit Agricole (CAGR.PA: Quotazione)), Banca Imi (gruppo Intesa Sanpaolo (ISP.MI: Quotazione)) e Unicredit (CRDI.MI: Quotazione). Le due banche italiane siedono nel Cda della società.