PUNTO 1-B. Esperia, interrotte trattative Mediolanum/Julius Baer

martedì 10 maggio 2011 15:34
 

(aggiunge dettagli, aggiorna andamento titolo)

MILANO, 10 maggio (Reuters) - Le prove di intesa tra Mediolanum MED.MI e Julius Baer BAER.VX per la cessione alla banca svizzera del 50% di Banca Esperia detenuto dalla società di Ennio Doris si sono interrotte.

Lo hanno reso noto in tempi diversi le due società, ma il mercato sembra continuare a credere all'ipotesi di un'uscita di Mediolanum che si mantiene tonica in borsa con volumi in linea. Attorno alle 15,30 il titolo sale del 3,38% a 3,9760 euro dopo un massimo a 3,99. L'indice generale Ftse Mib .FTMIB sale dell'1,2%.

Stamane Mediolanum aveva ammesso un interesse della private bank svizzera Julius Baer per Banca Esperia, chiarendo però che la propria partecipazione del 50% non è in vendita.

Nel primo pomeriggio la stessa banca elvetica ha ammesso di aver avuto colloqui preliminari con Mediolanum ma ha comunicato di aver messo fine alle trattative.

"C'è interesse su Esperia da parte di Julius Baer come da parte di altri soggetti ma Banca Esperia non è in vendita da parte di Mediolanum Spa", diceva stamane un portavoce Mediolanum in riferimento a indiscrezioni stampa.

Oggi il Messaggero scriveva che Julius Baer si sarebbe fatta avanti per rilevare il 50% di Mediolanum in Banca Esperia, offrendo 200 milioni di euro. L'altro 50% è in mano a Mediobanca (MDBI.MI: Quotazione) che ha un diritto di prelazione sulla partecipazione di Mediolanum e che, secondo una fonte vicina alla vicenda, è "ovviamente parte in gioco in eventuali trattative".

Nel pomeriggio Julius Baer, confermando di aver avuto colloqui preliminari con Mediolanum, ha detto di aver messo fine a tali colloqui.   Continua...