Irlanda, contributo Italia finora a 700 mln - Bankitalia

venerdì 15 aprile 2011 15:02
 

ROMA, 15 aprile (Reuters) - L'Italia ha finora contribuito ai prestiti all'Irlanda tramite il fondo European financial stability facility (Efsf) con una quota "valutabile in circa 0,7 miliardi".

Lo precisa la Banca d'Italia nel bollettino economico trimestrale.

Nel Documento di economia e finanza (Def) pubblicato lo scorso mercoledì, il Tesoro spiega che a partire dal 2011 le stime di debito e fabbisogno includono la quota di competenza delle garanzie e delle emissioni obbligazionarie fatte dall'Efsf.

Il fondo ha fatto un'emissione inaugurale a fine gennaio di 5 miliardi per finanziare un prestito da 3,3 miliardi all'Irlanda.

Per garantire la stabilità dell'euro, l'11 marzo il Consiglio dei Capi di Stato e di Governo europei ha aumentato la capacità effettiva di prestito dell'Efsf da 250 a 440 miliardi.