UniCredit, Draghi non è intervenuto su Pioneer - Ghizzoni

mercoledì 23 marzo 2011 13:50
 

LONDRA, 23 marzo (Reuters) - Il governatore di Bankitalia Mario Draghi non è intervenuto sul processo di vendita di Pioneer da parte di UniCredit (CRDI.MI: Quotazione).

Lo ha detto l'AD Federico Ghizzoni ai giornalisti durante la presentazione dei conti 2010, smentendo notizie stampa secondo cui Draghi avrebbe bloccato la cessione di Pioneer perché non c'era un prezzo adeguato.

"Assolutamente no. Parlo periodicamente con Draghi, lo tengo informato su una serie di questioni, incluso Pioneer. Bankitalia non dà istruzioni, sta solo aspettando cosa succede", ha spiegato Ghizzoni.

Su Pioneer il manager ha sottolineato che l'Ipo al momento non è un'opzione ma potrebbe diventarlo in futuro e che se la banca dovesse tenersi l'asset manager si terrebbe anche il business Usa.

Secondo Ghizzoni il Core Tier I appropriato per una banca commerciale è intorno all'8-9%.

Sulla quota dei libici, il manager ha spiegato che dovrebbe restare congelata qualora Muammar Gheddafi restasse al potere, mentre se fosse formato e accettato un nuovo governo, sarebbe benvenuto come investitore.

Infine Ghizzoni ha escluso un coinvolgimento in alcun piano strategico per Parmalat (PLT.MI: Quotazione).