SINTESI - Parmalat, accordo Lactalis con fondi per salire a 29%

martedì 22 marzo 2011 18:46
 

* Lactalis acquista quote fondi a 2,8 euro per azione

* Fondi contattati da più parti, offerta solo da francesi

* Granarolo ha discusso dossier con Intesa

* Ferrero resta interessata in caso progetto lungo periodo

MILANO, 22 marzo (Reuters) - Un accordo a sorpresa raggiunto da Lactalis con i fondi attivisti Zenit Asset Management, Skagen e Mackenzie Financial Corporation mette nelle mani dei francesi il 29% del capitale Parmalat (PLT.MI: Quotazione) e schiaccia il titolo con le vendite di un mercato che non crede alla possibilità di un "cavaliere bianco" di matrice italiana.

Granarolo e Ferrero, i nomi più gettonati per un eventuale progetto tricolore, hanno ribadito oggi la loro disponibilità per una cordata che però al momento non sembra ancora concretizzarsi.

Lactalis acquisterà a 2,8 euro per azione il pacchetto dei fondi pari al 15,3% del capitale e a seguito dell'operazione - secondo una nota diffusa in prima mattinata - deterrà una partecipazione diretta e una partecipazione potenziale che, sommate fra loro, rappresenteranno il 29% del capitale sociale di Parmalat.

Lactalis, controllata dalla famiglia Besnier, era già presente in Italia, tra altri con l'acquisto di Galbani, Locatelli, Invernizzi e Cademartori, e con i suoi 9,4 miliardi di euro di fatturato è numero tre mondiale dei latticini e numero uno nei formaggi.   Continua...