Fideuram, masse 2010 salgono a 71,6 mld, utile netto 211,6 mln

giovedì 10 marzo 2011 14:17
 

MILANO, 10 marzo (Reuters) - Fideuram archivia il 2010 con masse amministrate in crescita del 5,6% su anno a 71,6 miliardi di euro grazie al contributo, di pari misura, della raccolta netta e della performance dei patrimoni gestiti.

A 1,9 miliardi, la raccolta netta totale risulta peraltro in calo del 32% in parte perché il 2009 ha beneficiato dei capitali rientrati con lo 'scudo fiscale", si legge in una nota. La sola raccolta netta di risparmio gestito è salita del 45% a 4,2 miliardi grazie al buon andamento del comparto dei fondi comuni.

Al netto di componenti non ricorrenti rappresentate principalmente di un accantonamento straordinario di 18 milioni per una controversia fiscale sugli anni 2005-2006, l'utile netto risulta in crescita del 27% a 231,3 milioni. Tenendo invece conto di tali poste l'utile sale del 18,6% a 211,6 milioni.

Il rapporto cost-income della società del gruppo Intesa Sanpaolo (ISP.MI: Quotazione) è migliorato lo scorso anno a 47,5% da 53,5%.

Le commissioni nette sono aumentate di oltre il 20% a 538,8 milioni. In calo invece il margine d'interesse a 119,7 milioni per una forbice più stretta tra costo della raccolta e tassi attivi sugli impieghi oltre e i minori volumi gestiti.

(Valentina Za, in redazione a Milano Emilio Parodi)