PORTAFOGLI - Borsa Usa, appeal divide, c'è chi preferisce Europa

lunedì 28 febbraio 2011 10:32
 

* Fondamentali Usa macro e micro solidi

* Opportunità Usa su tech, energia, titoli in M&A

* Rischio correzione aumentato con crisi Nord Africa

* Ma valutazioni Europa "sensibilmente più basse"

MILANO, 28 febbraio (Reuters) - L'abbondante liquidità garantita dalla Federal Reserve per la prima parte dell'anno, fondamentali in miglioramento anche sul versante dei consumi e una corporate America che sfoggia bilanci robusti: le ragioni per scommettere su Wall Street sembrano non mancare. A meno di non ritenere che siano già ampiamente incorporate nei prezzi, soprattutto al confronto con l'azionario dell'altra sponda dell'Atlantico.

L'appeal di Wall Street spacca in due il campione degli otto primari gestori che hanno preso parte questo mese al consueto sondaggio Reuters sulle scelte di investimento in Italia.

"Manteniamo una view positiva sull'azionario Usa, anche se i rischi di una correzione di breve sono aumentati con la crisi in Medio Oriente", ha detto Sergio Bertoncini, strategist di Amundi sgr (CAGR.PA: Quotazione) (SOGN.PA: Quotazione).

Bertoncini cita l'andamento dei consumi del quarto trimestre "cresciuti molto rispetto ai mesi precedenti e che pesano per il 70% del Pil", l'attività manifatturiera - tornata ai massimi dal maggio 2004 - e la risalita degli indici di fiducia.   Continua...