PUNTO 1 - Fondi, in Milleproroghe prelievo tasse su realizzato

martedì 15 febbraio 2011 17:21
 

(Aggiunge dettagli)

ROMA, 15 febbraio (Reuters) - Arriva la tassazione sul "realizzato" per i fondi comuni di investimento nazionali.

Lo prevede il maxiemendamento al decreto legge Milleproroghe che sarà votato questa sera in Senato con la fiducia.

Oggi il regime fiscale dei fondi italiani si basa sul criterio del maturato: la società di gestione preleva il 12,5% sul risultato annuo di gestione.

Il maxiemendamento introduce invece il criterio del realizzato: la tassazione avviene sul reddito garantito dal fondo al momento dell'effettiva percezione da parte del sottoscrittore di quote.

Viene così unificato il regime fiscale dei fondi italiani e dei fondi residenti in altri paesi europei, come più volte richiesto dagli operatori del settore per evitare l'emorragia di capitale che penalizza il comparto.

La riforma, precisa la relazione tecnica, entrerà in vigore da luglio 2011. Le imposte calcolate sulle vendite relative ad ogni mese verranno versate entro la fine del mese successivo.

Sul fronte della copertura, la relazione tecnica stima sulla base di un complesso quadro previsionale un maggior gettito per il 2011 pari a 1,3 milioni di euro. Nel 2012, il risultato sarà negativo per 6,7 milioni.

"Anche nel 2013 gli effeti della riforma comporteranno una perdita di gettito (-12,9 milioni di euro), per arrivare ad una sostanziale invarianza di gettito a decorrere dal 2014, anno a partire dal quale le modifiche proposte saranno foriere di effetti positivi", dice il documento.

(Giuseppe Fonte)