PUNTO 1 - Eurizon-Pioneer, Guzzetti "tifa" per ipotesi alleanza

martedì 25 gennaio 2011 15:56
 

(Aggiunge altre dichiarazioni, contesto)

MILANO, 25 gennaio (Reuters) - Giuseppe Guzzetti, presidente della Fondazione Cariplo, si dice favorevole all'ipotesi di fusione Eurizon-Pioneer, le due societa di gestione leader in Italia rispettivamente controllate da Intesa Sanpaolo (ISP.MI: Quotazione) e Unicredit (CRDI.MI: Quotazione).

"Sono favorevole, e quindi tifo perchè riescano a fare questa operazione", ha detto Guzzetti a margine della presentazione dell'attività 2011 della Fondazione, specificando di non conoscere questi progetti "perchè competono ad altre sedi" e di parlare "come italiano".

"Sono favorevole affinché il risparmio italiano sia gestito da istituzioni italiane, non c'entra il mio essere azionista di Intesa Sanpaolo, perchè è un discorso di carattere più generale", che riguarda l'italianità, ha concluso.

L'AD di Intesa Sanpaolo, Corrado Passera, a una domanda simile, a margine di un convegno, in merito all'ipotesi di fusione ha risposto: "Non ho alcun commento".

Ieri l'AD di UniCredit (CRDI.MI: Quotazione), Federicio Ghizzoni, non ha escluso l'ipotesi, avanzata da un quotidiano, della creazione di un polo italiano del risparmio gestito coinvolgendo le fabbriche prodotto dell'altro grande gruppo bancario del paese, Intesa Sanpaolo, che detiene Eurizon e, nel private banking, Banca Fideuram.

L'ipotesi sarebbe alternativa a un possibile accordo di Pioneer con fondi esteri.

"Se si riese a trovare, non solo su questi temi ma anche su altri, una collaborazione all'interno del sistema bancario italiano, soprattutto tra le due grandi banche, questo è positivo", ha detto Guzzetti specificando che il clima di collaborazione "mi pare molto buono negli ultimi mesi".   Continua...